• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Africa occidentale biotopo ma non troppo

Palmlu

Utente
I piccoli di anomalochromis non ce l'hanno fatta, troppo pochi fin da subito (una ventina) e troppo in vista a centro vasca. Probabilmente le uova di artemia decorticate e il secco micronizzato, che sono stati più che sufficienti per il pelvicachromis, non vanno bene per loro.
I territori tra ciclidi vengono rispettati e le barriere visive limitano al minimo gli scontri spesso appena accennati.
Comunque sono ciclidi tranquilli.
 

Allegati

  • IMG_9151.jpg
    IMG_9151.jpg
    265 KB · Visite: 10
Ultima modifica:

Palmlu

Utente
IMG_9216.jpgIMG_9199.jpgIMG_9205.jpg
Gli anomalochromis ci stanno riprovando...i piccoli di taeniatus sono quasi un cm, la vasca mi sembra in forma ma domani bisogna provvedere a spuntare le radici delle galleggianti
 

Mattege

Utente
La tua vasca è molto bella e proprio ben concepita per le specie che hai.
Vedo inoltre che le galleggianti sono in forma, significa che trovano nutrienti in abbondanza.
Ti posso chiedere come gestisci la vasca con i cambi?
È una mia curiosità perché spesso le vasche equilibrate alle quali si fa meno manutenzione possibile, sono le vasche che danno maggiori soddisfazioni.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Palmlu

Utente
Su 135 litri d'acqua effettivamente inseriti cambio 20 litri ogni settimana o ogni due (ad esempio questa settimana che gli anomalochromis hanno le uova salto il cambio). Sempre tutte le settimane cambio la lana di perlon nel filtro interno che è davvero comodo, quasi non mi bagno neppure le dita.
Alle galleggianti do una spuntatina alle radici e per finire passo la fantastica calamita tunze sui vetri.
I valori sono costanti fin dall'avvio e, anche se la vasca è popolata (soprattutto adesso) i nitrati non riescono a schiodarsi da 0 (merito delle galleggianti, ovviamente)
Per 5 giorni a settimana c'è mia moglie, io torno solo nel weekend.
Probabilmente potrei diradare i cambi (ma non la sostituzione della lana che dopo una settimana è davvero molto sporca)
ma mettere 20 litri senza sifonare veramente non mi costa assolutamente fatica e mi ha aiutato a diluire i tannini che il mopani continua a rilasciare.
 

Mattege

Utente
Ottimo direi, con quelle galleggianti ed i valori di No3 che hai, potresti anche cambiare quella quantità di acqua una volta al mese [emoji6]


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Palmlu

Utente
Grazie per i complimenti. Come sabbia ho usato il quarzo Dennerle 1.2 mm in massima parte e nella parte frontale uno strato di 3 cm di quarzo Dennerle per specifico per caradinai di granulometria molto fine 0,7 mm (se non ricordo male) per consentire ai ciclidi di scavare e cercare cibo sul fondo.
Questo speciale fondo Dennerle è bellissimo ma costa un patrimonio, l'ho scelto perché non volevo assolutamente mettere la sabbia
 

Palmlu

Utente
IMG_9678.jpg Eh sì, sono proprio grandicelli... la maggior parte con la linea scura ben evidente, gli altri invece hanno una colorazione uniforme
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 1/2021
•Ne ho visti di tutti i colori…(ovvero i Discus all’orientale”) di Francesco Zezza
•Un Malawi “fatto in casa“ di Luca Zucchero
•Lamprologus ocellatus di Denis Lampredi
•I tropici dietro casa di Lorenzo Tarocchi e Nicola Fortini
•Veloci, sempre più veloci. L’evoluzione dei ciclidi del lago Tanganica di Livio Leoni
Arretrati

Alto