• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Vasca ornamentale acquario civico di Milano

carmen

Utente
Ragazzi, specialmente a te Gianpiero che ci lavori dentro, volevo chiedertelo ieri ma poi me ne è mancata l'occasione.
Ieri nelle vostri vasche esterne ho visto questo laghetto che se non sbaglio ho visto dentro vari Poecilidi, avete l'acqua riscaldata? Di solito si possono trovare solo in zone termali qui da noi in Italia

Vasca ornamentale acquario civico di Milano.jpg

Vasca Ornamentale.jpg
 
Ciao,

Dipende da che pecilidi, le Gambusia svernano tranquillamente (esperienza personale ma a Roma) per gli altri occorre fare riferimento ai biotopi di origine. Taluni pecilidi arrivano molto "in basso" (temperatura minima prima di avere problemi insormontabili) ma credo, sempre con e dovute eccezioni, che un tentativo del genere sia ipotizzabile solo nel sud (e molti a sud) d'Italia.

Francesco

PS: ci sono pecilidi (giuro che non lo so) in Argentina, Uruguay e zone similari (penso che potrebbero, in caso, essere dei buoni candidati)?
 
Gianpiero ha detto che la vasca ospita qualche migliaio di Xipho & C. inseriti da più di 4 anni (erano poche decine...), 5 Colossoma sp. (in vasca da 2 anni) e dei Paratheraps sp. "Coatzacoalcos" (non sono sicuro che il genere sia quello giusto...) inseriti l'anno scorso.
e poi
che viene riscaldata dalle acque di scarico degli scambiatori di calore quindi l'acqua e' costante tutto l'anno anche d'inverno sempre di almeno 22 gradi :)
 
e dei Paratheraps sp. "Coatzacoalcos" (non sono sicuro che il genere sia quello giusto...)

Il genere provvisorio è Vieja. Almeno finché non ci sarà la classificazione finale con il nome esatto della specie, ma sono molto simili ad altre Vieja tipo zonata. Esistono due varianti geografiche di questo pesce, una appunto prende il nome dal rio coatzacoalcos (blu) mentre l'altra dal rio uxpanapa (verde), ma è probabile che si tratti della prima forma che è molto comune perché la seconda non è molto diffusa o almeno non l'ho mai vista in acquario. Data la vastità di distribuzione la prima forma ha comunque altre sottovarianti, testa bruna, bianca a puntini, blu a puntini, giallina e un'altra molto chiara. Alcune di queste varianti possono avere il corpo alto o il corpo slanciato, dipende molto dal tratto fluviale che abitano. Inizialmente Nourissat lo chiamò Theraps sp. "33" o sp. "km. 33" per indicare il punto esatto dove era stato p escato (nel 1983 il gps era ancora ad esclusivo uso militare). Coprocuriosità....., li ho visti mangiare più volte la cacca dei cavalli al pascolo ma questa delle deiezioni si vede spesso anche in altre specie di Vieja, Oscura o Maskaheros.

Ciao Enrico
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 2/2024

• Hemeraia, Lugubria, Saxatilia, Wallaciia: la revisione del genere Crenicichla di Lorenzo Nitoglia
• Vieja bifasciata, il paleta di Usumacinta di Juan Miguel Artigas Azas
• Sapessi come è strano, ritrovarsi a... Pisa di Livio Leoni


Arretrati
Indietro
Alto