• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Parachanna Obscura

Mattege

Utente
Non è necessario perché appunto accettano il morto fortunatamente.
Appena presi non mangiavano nulla, dopo una decina di giorni dovevamo andare via e assentarci per una settimana.
Non mi andava di fargli fare 20 giorni di digiuno così ho provato a mettere una decina di guppy.
La metà sono spariti prima che partissimo, sono piscivori specializzati, restano immobili, cambiano colore e si avvicinano impercettibilmente fino al risucchio finale.



150x50x65h
West Africa
Parachanna Obscura
 

misidori

Amministratore
Ciao, due esemplari crescono maggiormente, gli altri tre meno.
Adesso cominciano ad accettare anche pesce morto e non solo Chironomus.


150x50x65h
West Africa
Parachanna Obscura

Crescono di più perchè dominano gli altri esemplari ed arrivano prima sul cibo?

Oppure pensi che sia una differenza dovuta alla sex-ratio?
 

Mattege

Utente
Mangiano in egual misura, penso che la variazione sia dovuta al sesso, ho letto che le femmine sono più corpulente.
È curioso che anche cercando di alimentare di più gli esemplari piccoli, (facendo cadere il boccone davanti al loro muso si riesce tranquillamente) questi non crescono quanto gli altri 3...
Avrò due maschi e tre femmine?
Vedremo.



150x50x65h
West Africa
Parachanna Obscura
 
Avrò due maschi e tre femmine?

Non è detto, al 99% quei due sono maschi ma fra i tre di taglia minore potrebbe esserci qualche maschio ritardatario che rimane camuffato da femmina. Nelle channa lo sviluppo in acquario è molto simile a quello delle crenicichla, anche se parliamo di due famiglie e continenti molto diversi.

Ciao Enrico
 

Mattege

Utente
Ciao Enrico, confrontandomi con una persona che ha recentemente riprodotto le Obscura (per chi volesse ci sono moltissimi avannotti che immagino voglia cedere) è emerso che, per quanto riguarda la sua esperienza, la femmina è più grossa rispetto al maschio, in genere ha notato che gli esemplari più grossi erano femmine.



150x50x65h
West Africa
Parachanna Obscura
 

fastfranz

Socio AIC
Avannotti?!?!?!

Ciao,

Fossi nelle condizioni andrei a prendermeli: ... a piedi, di corsa e con lo zaino sulle spalle!

Francesco
 
Ultima modifica:

Mattege

Utente
Ciao, oggi ho notato delle piccole Anentome Helena.
Le due che avevo evidentemente si sono riprodotte.
Non so se sia una cosa comune o meno.
Adesso diverse piccole Killer si aggirano per la vasca cacciando Melanoides.
5e9c557178709442786e07aec3129960.jpg

6c3e93362f1e2862a623b3fd189e176f.jpg

2d8beec947bc49e289b39cf6636cbbfb.jpg

Le due adulte.
0d70c325fa49d4188d8930d0e3125a98.jpg



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

misidori

Amministratore
Piccoli killer crescono....beh se vuoi avere più Melanoides che ti muovano il fondo alla ricerca di detriti allora diminuirei o sposterei le Killer.
 

Mattege

Utente
Ciao, le Parachanna crescono ma non tutte in egual misura, tre sono sui 12-13cm mentre le altre due non arrivano a 10cm.
Spero che il divario non si accentui altrimenti le piccole rischierebbero grosso.
f35c3a1d83bd121b9546e7d7682f8e74.jpg

c9902bd053bca8298a64a8730a15a1c6.jpg




West Africa
150x50x65h
 
Sperando che nei tre più grossi ci siano i due sessi...

Non voglio gufare ma la cosa è difficilissima, in genere i maschi crescono più velocemente delle femmine. In ogni modo cerca di evitare che i due più piccoli vengano mangiati da quelli più grandi perché probabilmente sono due femmine e cerca di alimentarli di più rispetto ai grandi (la cosa non è semplicissima).

Ciao Enrico
 

misidori

Amministratore
Se vedi che il divario aumenta potresti come dice Enrico mirare l'alimentazione maggiormente sugli esemplari più piccoli e per fare questo se non si riesce con l'alimentazione manuale mirata potresti fargli fare un periodo in una zona separata con una rete rigida,un divisorio.
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 1/2021
•Ne ho visti di tutti i colori…(ovvero i Discus all’orientale”) di Francesco Zezza
•Un Malawi “fatto in casa“ di Luca Zucchero
•Lamprologus ocellatus di Denis Lampredi
•I tropici dietro casa di Lorenzo Tarocchi e Nicola Fortini
•Veloci, sempre più veloci. L’evoluzione dei ciclidi del lago Tanganica di Livio Leoni
Arretrati

Alto