• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Rumor d'acque

_T_M_

Utente
Buongiorno a tutti.

Passo volentieri da questa sezione per una veloce presentazione, come si conviene in questi casi.

Quarantenne cresciuto insieme a questa passione, primi passi più di 30 anni or sono parallelamente al movimento acquariofilo milanese che molti avranno conosciuto con il nome GAEM, per poi passare ad esperienze personali solitarie, altre estere, associazioni e progetti, tra alti e bassi sempre con la passione nel cuore e le mani in vasca, dove il rumor d'acque finiva per portarmi.
Onnivoro di specie e continenti, curioso nei progetti e nelle osservazioni, sempre pronto ad imparare dalle esperienze personali più che dagli altrui racconti, come la vecchia scuola insegna, quando il world wide web erano le sole pagine dei libri e delle riviste e i contenuti multimediali le diapositive proiettate su uno scarno muro bianco.

Approdo qui come in altri lidi, curioso di conoscere quanto il panorama italiano oggi è in grado di offrire come specie wild type mantenute, lontane e preservate dagli scempi che il panorama commerciale oggi propone e propina senza troppe remore.

Grazie per l'accoglienza.

Massimo
 

cyatide

Moderatore
Bellissima presentazione, credo che più o meno abbia descritto lo spirito che ci accomuna!

Raccontaci un po' delle tue esperienze (anche se non sono sui ciclidi ci interessano lo stesso) e dei tuoi progetti.
 

_T_M_

Utente
Bellissima presentazione, credo che più o meno abbia descritto lo spirito che ci accomuna!
Raccontaci un po' delle tue esperienze (anche se non sono sui ciclidi ci interessano lo stesso) e dei tuoi progetti.

Credo proprio che in fondo sia quello spirito spesso a fare la differenza. Non servono soldi o amicizie o pesci particolari per vivere nel modo corretto questa passione, serve il viverla da sotto l'acqua e non da davanti al vetro.
Il mio percorso parte dal bimbo delle elementari che porta avanti la doppia passione per la pesca a mosca e per le vasche, in anni in cui senza web solo l'esperienza diretta ti aiutava nel riuscire. E proprio l'essenza del pesc@tore che ti porta a scoprire la vita sotto i sassi nei torrenti e fiumi mi ha spesso aiutato nel mondo acquariofilo.
Gli albori con i ciclidi del sudamerica ed i killi (quando non c'era aquabid ma solo lo scambio handtohand) passando dagli altum ai dischi di 25 anni fa (non le attuali padelle colorate). Poi man mano nuove conoscienze e nuove esperienze, spesso con amici esteri, hanno portato nelle vasche un po di tutto.
Ho toccato il salato senza mai far scoccare la scintilla, qualche fermata nel salmastro, ma le chiare dolci e fresche acque sono quelle che mi hanno conquistato.
Fino a 4/5 anni fa prevalentemente legato al mondo degli apisto aiutando associazioni estere tedesche e svedesi nel riprodurre popolazioni locate, oltre a qualche piccola vasca con piccole esperienze di altro tipo.
La curiosità mi ha poi portato a rimnetter fuori il naso per capire cosa rimasse in italia di quel mondo associativo fiorente che avevo lassciato molti anni prima e mio malgrado mi sono reso conto che tutto ciò che riguardava le associazioni locali era quasi totalmente svanito.
Ho scoperto quindi il mondo acquariofilo sul web, con gli oggettivi vantaggi dello scambio di informazioni sulla reperibilità di specie di difficile reperimento, ma con gli scellerati svantaggi del fio rire della categoria dei nerd da tastiera che tutto sanno ma mai hanno fatto.
Essendo stato in passato spesso scottato dalle esperienze associative, ho avuto la fortuna di incotrare i fondatori del gruppo AIB (associazione italiana betta), scoprendo più una famiglia che una semplice associazione.
Da allora è ripartita un po la scintilla , faccio parte del gruppo direttivo di AIB come resp anabantidi wild form, collaboro con privati ed associazioni estere per diffondere apisto wild form locati e ciclidi dwarf, little rainbofish, gudgeon e gobidi, killi (aphanius in primis), naturalmente betta wild form, channa ed anabantidi in generale ...
Probabilmente qualcuno avrà visto durante l'ultimo Petfestival le vasche dedicate ai betta wild, in cui abbiamo fatto molti allestimenti ed esposto numerose specie; magari con qualcuno abbiamo avuto anche modo di parlare (ero la persona li in pianta stabile)
Diciamo che in generale si cerca di tener unite un po le maglie tra privati per diffondere pesci in forma ancestrale (quando possibile con location code), tenere traccia del loro mantenimento, cercando di informare e condividere, nel tentativo di dar un freno alle forme selezionate e colorate che le farm dell'est continuano a sfornare.

Perdonate la prolissità , e nuovamente grazie dell'accoglienza.
 
Ultima modifica:

_T_M_

Utente
Benvenuto Massimo! Ora che acquario hai?

Mio malgrado soltanto una ventina di piccole vasche che devono condividere l'appartamento con moglie e due figlie
Con malgrado di mia moglie ben una ventina di piccole vasche stipate in ogni dove senza contare le numerose vaschette senza fitrlo con le varie progenie .... ;-)
 

Matteo Noè

Utente
Ciao Massimo benvenuto!
Sono particolarmente felice di conoscerti perchè praticamente siamo vicini di casa.:104:

Dalle esperienze di cui hai parlato sembreresti uno che in materia di acquari sa il fatto suo, ma come già chiesto da Paolo, dicci quali sono i tuoi progetti in materia di ciclidi.
 

_T_M_

Utente
beh...

credo che sia più che corretto riprender vecchia presentazione.

Passata altra acqua dalle vasche in questi anni, molti visi li ho anche conosciuti.
Spero di rivederli presto non mascherati e di contribuire insieme a tutte le altre realtà a cui sono collegato alla realizzazione di giornate in cui parlar della nostra passione.

Ahimè questo periodo entra anche a gambatesa sullo parte organizzativa del quotidiano. E le vasche non son da meno.
Ma la pazienza certo non può mancarci, quindi pian piano rimetterò in pista le pozze che restano oggi nelle vasche ripartendo con progetti interessanti, alcuni dei quali inerenti al mondo antico .. i ciclidi.

A presto quindi.

PS.. ma che numero di tessera sono ?? ;)
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 4/2020
• Aulonocara stuartgranti “Chitimba bay” Maulana di Giorgio Nicolosi
• Ophtalmotilapia ventralis: Maschi bellissimi e femmine subdole di Ad Konings
• La nona riunione internazionale del WACi
Arretrati

Alto