• Anno Nuovo Forum nuovo

    Il 2021 parte con la pubblicazione del Forum su una nuova piattaforma, la vecchia oramai non più sopportata, dava grossi problemi di sicurezza.
    Nelle prossime settimane vedremo di migliorarlo ulteriormente.

    AIC AUGURA A TUTTI UN 2021 PIU' FELICE

  • ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Nuovo malawi appena avviato.

Schiros

Utente
Buongiorno, da qualche giorno ho allestito l'acquario e messo a girare. Si tratta di una vasca da 260 litri in 120 cm. Ora ho il tempo della maturazione per scegliere definitivamente la popolazione. L'acquario è allestito per ospitare mbuna, con tante rocce è anfratti. Per adesso sono orientato sulle classiche tre specie relativamente pacifiche da mettere in trio. In particolare si tratta di: Perlmutt, iodotropheus e melanochromis johannii gome. Qualche alternativa valida? Sono perplesso sugli Iodo perché ne ho visti alcuni anonimi. Eventualmente una quarta specie è da escludere?
 

Sertor

Moderatore
Ciao, le specie che hai citato sono tutte e tre papabili. Il johanni è un po' più aggressivo, ma soprattutto intraspecificamente e in riproduzione. Lo iodo è molto bello, ma effettivamente il rischio di incappare in esemplari di cattiva selezione esiste. L'unico consiglio che posso darti è di rivolgerti a un negozio specializzato in ciclidi (al momento me ne risultano due in Italia, con un terzo che sta arrivando) o a un privato affidabile. In alternativa potresti valutare una Cynotilapia fra le meno vivaci, come C. aurifrons o C. zebroides Cobué. La quarta specie non so se consigliartela. Quali sono le dimensioni effettive della vasca? Filtro esterno o interno? Potresti pubblicare una foto della vasca?
 

Schiros

Utente
Ciao, il filtro è interno e la vasca è piena di rocce. In effetti riflettendoci forse è meglio che mi limiti a sole due specie, non so però se i labido potrebbero diventare aggressivi con gli iodo. Per questo avevo pensato ad una terza specie un po' più aggressiva in modo da evitare domini assoluti. Poi non so se il jhoannii potrebbe passare tutto il tempo a rincorrere tutti. Ecco una foto della vasca anche se non rende molto.rsz_1lumii_20210113_145040906.jpg
 

Sertor

Moderatore
Mumble mumble... Per me ci sono alcune cose che non sono il massimo.
Le rocce sono mediamente troppo piccole e spigolose, di conseguenza molte tane non saranno in grado di essere utilizzate e i pesci rischieranno di ferirsi.
La rocciata a forma di mucchio non forma barriere visive che consentano la delimitazione territoriale, quindi rischi che il maschio più forte e aggressivo si prenda tutto lo spazio possibile, relegando gli altri esemplari vicino alla superficie o in qualche angolo.
Mancano rocce vicino alla superficie, in grado di dare riparo a sottomessi e femmine incubanti.
La forma della vasca e il filtro interno penalizzano lo spazio effettivamente disponibile: quelle 4 dita davanti alla scatola non servono a niente. Praticamente hai una vasca lunga poco più di un metro, quindi tre specie mi sembrano anche tante, se non troppe.
Infine, sul fondo vedo ghiaia: serve sabbia, non finissima, per consentire ai pesci di scavare e di grufolare.
Mi spiace di fare il rompiscatole ;)
 

Schiros

Utente
Hai ragione, purtroppo sono stato portato a disporre le rocce in quel modo anche dalla forma della vasca. Ai lati è troppo stretta ed era complicato disporre le rocce alle estremità. Per quanto riguarda le tane, in foto non si percepisce, ma almeno 6 sono .molto spaziose ed altre 4 un po' più piccole. Le rocce effettivamente sono rugose e se vanno a sbattere potrebbe essere un problema. Per questo voglio ridurre al massimo i conflitti. Avevo pensato di fare un terzo piano con pietre più grosse, però ho un pò di paura per il peso. Il fondo invece è prevalentemente sabbioso, con un pò di frammenti più grandi. Ero abbastanza consapevole degli errori di impostazione, ma ho voluto insistere nell'idea che mi ero fatto. Allora a questo punto mi mantengo sulle due specie oppure faccio un mono con la specie più tranquilla possibile che amo stare in gruppo, come per esempio?
 

Sertor

Moderatore
Bene per il fondo, allora. Le specie che amano stare in gruppo (Pseudotrophus acei, Copadichromis chrysonotus...) richiedono vasche più spaziose, temo. Resterei sulle tre specie, da me sono più tranquille le Cynotilapia che ti ho consigliato rispetto ai johanni. Conflitti e inseguimenti ci saranno in ogni caso, i ciclidi sono pesci territoriali, anche i più pacifici cambiano totalmente in riproduzione. Sotto la sabbia hai messo qualcosa o le rocce poggiano direttamente sul vetro? Quelle che hai sono proprio troppo piccole, trnne le 4 o 5 più grandi. Questo era il mio vecchio 130x40x55 (colonna d'acqua), filtro esterno, rocce e lastre sui 30-40 cm, tranne alcune usate per rifinire.
Curiosità: cosa hai usato per lo sfondo?
 

Allegati

  • Acquario13.JPG
    Acquario13.JPG
    1,4 MB · Visite: 14

Schiros

Utente
le rocce effettivamente più piccole sono quelle sommitali che ho usato per tappare qualche buco troppo piccolo. Sul fondo ho messo degli strati di polionda per complessivi 1,25 cm. Già ho messo più di 100 kg di rocce, ho un po'si paura. Per lo sfondo ho usato il pietrisco più grossolano che ho utilizzato per il fondo sabbioso. In sostanza ho appiccicato con il silicone il terriccio vulcanico su delle lastre di vetro sottili che ho poi attaccato con una punta di silicone al vetro della vasca. Una soluzione abbastanza leggera e di poco spessore che è rimasto attorno al centimetro. Si tratta di materiali piuttosto particolari presi sull'Etna, dal vivo l'insieme è molto scenografico. Per le specie non ho molta scelta, mi ero orientato sul Jhoannii per il colore delle femmine meno anonimo delle cyno. Penso di comprarli da le onde con cui ho già parlato, tre gruppi da 4 perchè hanno quelli da 4 cm. non sessabili e si tratta di perlmutt,Iodo e jhoannii. Vediamo che equilibri si creeranno crescendo. A proposito, prendendoli da 4-5 cm a febbraio, entro quanto tempo potrebbero raggiungere la taglia per la riproduzione?
 

Sertor

Moderatore
Più che di aggiungere sassi, si tratterebbe di sostituirli e rifare il layout in modo più funzionale ;)
Ingegnosa la soluzione per lo sfondo, niente male.
Di solito, dai 4-5 cm, impiegano qualche mese a maturare sessualmente. Indicativamente direi sei mesi, più o meno.
Quando ordini, magari chiedi a Gianni o a Mario se non sarebbe meglio prendere 5 esemplari per specie, sia per averne "di riserva", sia per aumentare la probabilità di avere un trio, sia perché, se dovrai cedere qualche esemplare, è più facile se non sono singoli.
 

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 4/2020
• Aulonocara stuartgranti “Chitimba bay” Maulana di Giorgio Nicolosi
• Ophtalmotilapia ventralis: Maschi bellissimi e femmine subdole di Ad Konings
• La nona riunione internazionale del WACi
Arretrati

Alto