• ATTENZIONE
    A seguito della migrazione dalla vecchia alla nuova piattaforma, se avete dei problemi di accesso, prima di fare dei nuovi account, inviate una email a segreteria@aiconline.it e risolvo il problema

Guardare lontano dai pasti

Sertor

Moderatore
A me sembra un po' troppo tondo. Quelle feci biancastre non mi piacciono tantissimo, ma se il pesce si comporta e mangia normalmente non mi preoccuperei troppo. Io proverei a dare un mangime più ricco di fibre possibile (e in quantità limitata, i pesci mi sembrano un po' troppo ben nutriti) imbevuto con succo o estratto d'aglio. Vedo anche molte cacchine e alghe rosse in giro, a cambi d'acqua come stai?
 

jaloreef

Socio AIC
sarà la forma che hanno a...salsicciotto ma a me gli mbuna in acquario mi sembrano tutti...sovrappeso.PS è anche per questo che preferisco le bellissime forme e le ppinne a vela degli haps ( ;) )
 

scottbi

Utente
Grazie per le risposte mi avete rincuorato, pensavo fosse qualche malattia strana.
In realtà questo pesce mi ha fatto sempre impazzire per il cibo, una settimana non mangia, ma bruca solo; quella dopo mangia regolarmente; quella dopo ancora mangia e sputa e gli altri gli fregano il boccone. Insomma è molto sofisticato.
In generale come mangime gli ho sempre dato NLS chiclid formula a pranzo e NLS Algaemax a sere alternate. Da un mese e mezzo non ne vogliono più sapere di quest'ultimo (nel senso che gli girano intorno schifati senza toccarlo) e quindi gli do ogni sera il Sera granugreen.
Voi li vedete cicci, ma io li ho messi in acqua lo scorso giugno e mi sembrano ancora molto piccoli come dimensioni, soprattutto alcuni. Comunque posso nuovamente dargli da mangiare a sere alterne così li smagrisco un po'. Se avete consigli su altri alimenti sono sempre ben accetti.
Riguardo il cambio acqua cerco di farlo settimanalmente, al massimo ogni 2 settimane (40/50 litri su 300). Il problema è che sono tanti (25) e che dovrei sfoltire la popolazione (12 in tutto, cioè 3 per ogni specie). Ma finché alcuni sono così piccoli mi è impossibile sessarli e quindi mi tocca aspettare.
Appena riesco posto un po' di nuove foto e video.

Inviato dal mio HTC One M9 utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:

Sertor

Moderatore
40-50 litri su 300 ogni due settimane è poco. Io posso approfittare perché da noi il rubinetto da acqua di sorgente e cambio quasi il 50% ogni due settimane, ma almeno un terzo (100 litri) ogni due settimane è il minimo. Io fino a tre anni fa davo granulare a tutti, adesso agli mbuna soprattutto fiocchi (JBL o Tropical Malawi e JBL spirulina) e mi trovo meglio, niente più panze, taglie normali e forme più slanciate e simili a quelle delle foto prese in natura.
 

scottbi

Utente
40-50 litri su 300 ogni due settimane è poco. Io posso approfittare perché da noi il rubinetto da acqua di sorgente e cambio quasi il 50% ogni due settimane, ma almeno un terzo (100 litri) ogni due settimane è il minimo. Io fino a tre anni fa davo granulare a tutti, adesso agli mbuna soprattutto fiocchi (JBL o Tropical Malawi e JBL spirulina) e mi trovo meglio, niente più panze, taglie normali e forme più slanciate e simili a quelle delle foto prese in natura.
Ma i fiocchi vanno bene anche nella mangiatoia automatica quando si va in vacanza?
Considera che la normalità è cambiare 40/50 litri a settimana, raramente capita che succeda ogni 2. Secondo te una volta che la popolazione scenderà di numero avrò meno cacche in giro per la vasca (il filtro sarà meno sovraccaricato)?


Inviato dal mio HTC One M9 utilizzando Tapatalk
 

Sertor

Moderatore
Ok, ma 40 sono pochi lo stesso, poi le volte in cui sono passate due settimane dovresti cambiare almeno un centinaio di litri.
Se vai in vacanza per meno di 15 giorni, la mangiatoia non serve, se non su vasche di crescita. Se vai via per periodi più lunghi puoi sempre contunuare a dare ogni tanto un po' di granuli per mantenere l'abitudine e caricare le mangiatoie con quelli, tanto è per poco e le regolerai al minimo indispensabile.
 
Ultima modifica:

Guida Ciclidi


Nuova edizione Ordinala

Anteprima bollettini


Numero 4/2022
• Placidochromis sp. “phenochilus Tanzania” di Giorgio Nicolosi
• Smeraldi dall’Amazzonia: Hypselecara temporalis di Lorenzo Nitoglia
• Heterotilapia buttikoferi, zebrati dell’Africa occidentale di Morgan Malvezzi
• WAC 2022. The final edition di Leoni Livio

Arretrati

Alto