PDA

Visualizza Versione Completa : pelvica e poi?



Mauroleo
17-05-2007, 11:31
In un 80 litri che vorrebbe essere il più possibile di biotopo vorrei provare a tenere una coppia di pelvicachromis (taeniatus, se riuscirò a trovarne). Mi chiedevo quali altri ospiti potrei avere per una convivenza pacifica senza predazioni/disturbi reciproci. Avete esperienze in merito?
Grazie mille!
Ciao, Mauro

Carmen82
17-05-2007, 11:55
I taeniatus sono molto pacifici, quindi, biotipo a parte, possono convivere anche con pesci più piccoli (l'ho sperimentato).
Riguardo alle compagnie ideali,non so dirti,non sono un'esperta.I taeniatus però sono bellissimi,te li consiglio.Io ne ho una coppia,ma il maschio sta malissimo.Spero bene.
Ciao.

Carmen82
17-05-2007, 11:55
I taeniatus sono molto pacifici, quindi, biotipo a parte, possono convivere anche con pesci più piccoli (l'ho sperimentato).
Riguardo alle compagnie ideali,non so dirti,non sono un'esperta.I taeniatus però sono bellissimi,te li consiglio.Io ne ho una coppia,ma il maschio sta malissimo.Spero bene.
Ciao.

Mauroleo
17-05-2007, 16:16
In bocca al lupo per il tuo maschietto!
Per "esperienza diretta" con quali piccoli pescetti hanno convissuto i tuoi taeniatus?
In giro ho letto di esperienze positive coi Nannostomus (amazzonici); killi o altro ovest africa?
Grazie.
Ciao

Mauroleo
17-05-2007, 16:16
In bocca al lupo per il tuo maschietto!
Per "esperienza diretta" con quali piccoli pescetti hanno convissuto i tuoi taeniatus?
In giro ho letto di esperienze positive coi Nannostomus (amazzonici); killi o altro ovest africa?
Grazie.
Ciao

Carmen82
17-05-2007, 16:52
I miei stanno con neon rossi,neon rosa( Hemigrammus erythrozonus)e corydoras.Oltre ai chrossocheilus siamensis ed un piccolissimo ancystrus.
Tuttavia nutro grandi paure per la riproduzione ed i piccoli che potrebbero essere mangiati da neon e cory.
Intanto,spero solo che guarisca il pelvica!
Ciao.

Carmen82
17-05-2007, 16:52
I miei stanno con neon rossi,neon rosa( Hemigrammus erythrozonus)e corydoras.Oltre ai chrossocheilus siamensis ed un piccolissimo ancystrus.
Tuttavia nutro grandi paure per la riproduzione ed i piccoli che potrebbero essere mangiati da neon e cory.
Intanto,spero solo che guarisca il pelvica!
Ciao.

Marco Martellacci
18-05-2007, 09:23
Ciao Mauro.

I tæniatus sono una ottima scelta che da un po' di tempo anch'io sto percorrendo. Al momento in vasca ho due coppie di Pelvicachromis roloffi, i quali non hanno un comportamento particolarmente diverso dei tæniatus, se non che sono più timidi. Ma l'aggressività intraspecifica è più o meno la stessa.
Se posso consigliarti, in 80 lt. (ma neanche in più litri) io non metterei dei caracidi, perché estremamente veloci nell'alimentarsi, e questa non è una bella cosa in presenza di avannotti :(
Se vuoi popolare la vasca, potresti optare per una o due coppie di Epiplatys dageti o, se li trovi [:p], gli E. annulatus, che sono piccolini (anche se i secondi un po' troppo delicati). La loro principale caratteristica è che ti popolano la parte alta della vasca, quindi i primi tempi che gli avannotti pascolano sul fondo con i genitori dovresti salvarne parecchi. Certo, quando i Pelvi cominciano a crescere e se ne vanno un po' a zonzo tra le piante, qualcuno te lo prendono, purtroppo.
Devi decidere tu quello che vuoi fare, cioè vedere una vasca un po' più affollata o salvaguardare un gruppo di avannotti il più alto possibile.

Facci sapere.

Ciao ciao ;)
Marco

Marco Martellacci
18-05-2007, 09:23
Ciao Mauro.

I tæniatus sono una ottima scelta che da un po' di tempo anch'io sto percorrendo. Al momento in vasca ho due coppie di Pelvicachromis roloffi, i quali non hanno un comportamento particolarmente diverso dei tæniatus, se non che sono più timidi. Ma l'aggressività intraspecifica è più o meno la stessa.
Se posso consigliarti, in 80 lt. (ma neanche in più litri) io non metterei dei caracidi, perché estremamente veloci nell'alimentarsi, e questa non è una bella cosa in presenza di avannotti :(
Se vuoi popolare la vasca, potresti optare per una o due coppie di Epiplatys dageti o, se li trovi [:p], gli E. annulatus, che sono piccolini (anche se i secondi un po' troppo delicati). La loro principale caratteristica è che ti popolano la parte alta della vasca, quindi i primi tempi che gli avannotti pascolano sul fondo con i genitori dovresti salvarne parecchi. Certo, quando i Pelvi cominciano a crescere e se ne vanno un po' a zonzo tra le piante, qualcuno te lo prendono, purtroppo.
Devi decidere tu quello che vuoi fare, cioè vedere una vasca un po' più affollata o salvaguardare un gruppo di avannotti il più alto possibile.

Facci sapere.

Ciao ciao ;)
Marco

Mauroleo
19-05-2007, 10:17
Grazie Marco!
Ho già richiesto info al proposito ai "cugini" dell' A.I.K., speriamo qualcuno mi risponda (sul sito non c'è un forum... solo un modulo di contatto).
Mangia-alghe dell'ovest-africa; ci potrebbe essere qualcosa di compatibile?
Mi conviene rinunciare ai brucatori e/o chiudere un'occhio sul biotopo e prendere in considerazione ancistrus, peckoltia, otocinclus, caridine (mi sa che i pelvica se le pappano!)?
Grazie.
Ciao,
Mauro

Mauroleo
19-05-2007, 10:17
Grazie Marco!
Ho già richiesto info al proposito ai "cugini" dell' A.I.K., speriamo qualcuno mi risponda (sul sito non c'è un forum... solo un modulo di contatto).
Mangia-alghe dell'ovest-africa; ci potrebbe essere qualcosa di compatibile?
Mi conviene rinunciare ai brucatori e/o chiudere un'occhio sul biotopo e prendere in considerazione ancistrus, peckoltia, otocinclus, caridine (mi sa che i pelvica se le pappano!)?
Grazie.
Ciao,
Mauro

Marco Martellacci
19-05-2007, 13:09
Ciao Mauro.

Allora, tieni presente che se dosi bene la luce e le caratteristiche dell'acqua rispecchiano l'habitat dei Pelvi, non dovresti avere problemi di alghe se non sui vetri, e comunque non in quantità tale da richiedere la presenza di un "mangia alghe".
Personalmente preferisco non inserirlo, anche perché di solito sono inquilini abbastanza "ingombranti" in una vasca di una ottantina di lt. Avevo anch'io optato per le Caridina, ma queste preferiscono un'acqua un po' più dura di quella per i tæniatus. Poi c'è da dire che i P. quando crescono, tendono ad attaccare i gamberetti, magari soltanto per scacciarli o, forse, nel momento della muta, quando sono ancora "tenerelli"..... [:p][:p]
Penso che in una vasca ben piantumata, con uno o due legni e CO2 tu possa godere della presenza di una coppia di Pelvicachromis tæniatus e un paio di coppie di Epiplatys dageti, oppure di due coppie di Pelvi senza Rivulinæ. Con soltanto una coppia di P. ti godi bene la riproduzione e le cure parentali e, tra l'altro, riesci a salvare un bel gruppo di piccoli, il che non guasta, specie se trovi una bella varietà.

Fammi sapere.

Ciao ciao ;)
Marco

Marco Martellacci
19-05-2007, 13:09
Ciao Mauro.

Allora, tieni presente che se dosi bene la luce e le caratteristiche dell'acqua rispecchiano l'habitat dei Pelvi, non dovresti avere problemi di alghe se non sui vetri, e comunque non in quantità tale da richiedere la presenza di un "mangia alghe".
Personalmente preferisco non inserirlo, anche perché di solito sono inquilini abbastanza "ingombranti" in una vasca di una ottantina di lt. Avevo anch'io optato per le Caridina, ma queste preferiscono un'acqua un po' più dura di quella per i tæniatus. Poi c'è da dire che i P. quando crescono, tendono ad attaccare i gamberetti, magari soltanto per scacciarli o, forse, nel momento della muta, quando sono ancora "tenerelli"..... [:p][:p]
Penso che in una vasca ben piantumata, con uno o due legni e CO2 tu possa godere della presenza di una coppia di Pelvicachromis tæniatus e un paio di coppie di Epiplatys dageti, oppure di due coppie di Pelvi senza Rivulinæ. Con soltanto una coppia di P. ti godi bene la riproduzione e le cure parentali e, tra l'altro, riesci a salvare un bel gruppo di piccoli, il che non guasta, specie se trovi una bella varietà.

Fammi sapere.

Ciao ciao ;)
Marco