PDA

Visualizza Versione Completa : parliamo dei Paralabidochromis Rock kribensis?



Victoria Lake
12-06-2011, 16:01
Guardando i miei Rockkribensis, ho potuto scorgere nel maschio dominante delle splendide labbra gialle, quasi arancioni... e questo mi ha messo voglia di scrivere di loro...

Giusto per dire qualcosa su di loro, sono esemplari diffuse in moltissime zone del Lago Vittoria, come suggerisce il nome, vivono a ridosso delle scogliere, di taglia poco superiore ai 10 cm, sono sicuramente interessanti per gli amanti dei colori inquanto: la femmina presenta la livrea dei giovani maschi, quindi giallo canarino con una grossa banda nera che attraversa il corpo dalla coda all'occhio, ed un'altra parallela non così evidente posta poco sopra.
Il maschio invece a questa colorazione, aggiunge durante la crescita delle chiazze rosse, fino ad assumere una colorazione prelevalentemente rossa, con sfumature gialle e le bande nere fuse nella livrea.

Immagine:
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011612153819_rockkribensis.jpg
66,03*KB

Immagine:
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011612154023_Rockkribensis M ridotta.JPG
37,35*KB

Immagine:
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011612154043_P1110384 femmina.JPG
48,88*KB

Al momento in un acquario di 240 litri ho 2 maschi ed una femmina, sto assillando Gianni affinchè mi trovi altre 2/3 femmine.
In quasi un anno che li osservo, devo ammettere che non ho ancora compreso molto di loroi, anzi: ... crepi la modestia.... di loro non ho capito quasi nulla [}:)]

Posso solo dire con certezza che:
Il maschio dominante non attacca quasi mai il sub dominate, si limita ad allontanarlo dalla rocciata, ed haimè non stressa mai la femmina, ne tantomeno la corteggia.
La femmina è molto schiva, passa la maggiorparte del tempo a riparo tra le roccie.
Il dominante invece staziona sempre in prossimita della rocciata, dove si nasconde non appena avverte qualche pericolo.

Al momento vivono con un gruppetto di Haplocromis (probabili ibridi) ma per diverso tempo hanno vissuto con un trio di Degeni, ed un grosso maschio di Latifasciata, ancor prima (all'acquisto) hanno vissuto con degli mbuma. E posso quindi affermare con certezza, che hanno un temperamento poco aggressivo e poco territoriale.

Scrivo questo articolo, con l'intenzione di scoprire qualcosa in più su di loro, così da poter creare un'ambientazione sicuramente più adeguata, dove magari esprimeranno il loro carattere ed i loro colori appieno.
Attendo quindi commenti e magari qualche dritta.

Mraiconi
12-06-2011, 17:47
Forse ti pongo una domanda ovvia, alla quale magari già si è risposto, ma come ho già sentito alcuni ciclidi del Vittoria possono (non so quanto è giusto) convivere coi cugini del Malawi.
Credo che la convivenza sia prevalentemente possibile con mbuna, per ragioni di alimentazione, immagino, per quanto riguarda questa specie in particolare sarebbe possibile un abbinamento con ciclidi malawiani e se si quali, solo mbuna o anche haps?
Anche se capisco da solo che una collocazione in monospecifico o in coabitazione con altri Vittoriani (o Vittoriosi?:D) sarebbe più consigliata....ma questa è una mia curiosità.

Mraiconi
12-06-2011, 17:47
Forse ti pongo una domanda ovvia, alla quale magari già si è risposto, ma come ho già sentito alcuni ciclidi del Vittoria possono (non so quanto è giusto) convivere coi cugini del Malawi.
Credo che la convivenza sia prevalentemente possibile con mbuna, per ragioni di alimentazione, immagino, per quanto riguarda questa specie in particolare sarebbe possibile un abbinamento con ciclidi malawiani e se si quali, solo mbuna o anche haps?
Anche se capisco da solo che una collocazione in monospecifico o in coabitazione con altri Vittoriani (o Vittoriosi?:D) sarebbe più consigliata....ma questa è una mia curiosità.

paolo poloni
12-06-2011, 19:50
belli,sarebbe interessante vederne un bel gruppone in un monospecifico
spero ne troverai presto altri[:p]

paolo poloni
12-06-2011, 19:50
belli,sarebbe interessante vederne un bel gruppone in un monospecifico
spero ne troverai presto altri[:p]

Victoria Lake
13-06-2011, 10:29
Massimo, quando un paio d'anni fa ho iniziato ad appassionarmi del Vittoria avevo 3 acquari: Malawi, Tanganika e Sud America.
Ho dovuto liberare le vasche, ma dato che a me piacciono tantissimo le Aulonocara e i Frontosa, avevo pensato di abbinate questi alle tre specie di Haplo che avevo recuperato.
Dalla mia esperienza posso dirti che non ho avuto grossi problemi con gli Aulonocara, mentre con i frontosa ho fatto la cagata di metterli con dei Nyererei, i quali aggressivi come sono, hanno dominato la vasca fino a che il maschio adulto (tre meso più tardi) ha detto la sua................. :(
Al momento comunque con i Frontosa convivono tranquillamente il Trio di Degeni, mentre degli aulonocara Ellettric Blue convivono con i CH44.

Quindi (pur alimentando le ire dei puristi) secondo me come accoppiata Malawi e Vittoria può andare bene.

Ovviamente a tuo buon cuore, nel senso che conosci bene le tue vasche e quindi cerca di collocare i Rockkribensis o qualunque specie andrai a recuperare con gli inquilini più idonei.

Magari apri un post così almeno sentiamo anche gli altri e maari escono fuori nuove idee.

Per Paolo, mi piacerebbe fare un monospecie di Rock kribensis, ma essendo questi tra i pochissimi che certamente non si ibridabili con gli Haplo, sicuramente cercherò sempre l'accoppiata, (8 acquari mi sembrano più che sufficienti per scatenare le ire della Moglie, ed il nono, temo mi costrerebbe un 4 gatto!!!! ) :D

Al momento secondo me la migliore accoppaita dei Rock kribensis è con i Degeni, perchè occupano spazzi differenti: i Rock le rocce e i Degeni tutta la vasca, ma sopratutto nessuno considera l'altro come un potenziale concorrente.

Ripeto comunque...... chi ha esperienze lo dica così da darmi una mano :-)

Victoria Lake
13-06-2011, 10:29
Massimo, quando un paio d'anni fa ho iniziato ad appassionarmi del Vittoria avevo 3 acquari: Malawi, Tanganika e Sud America.
Ho dovuto liberare le vasche, ma dato che a me piacciono tantissimo le Aulonocara e i Frontosa, avevo pensato di abbinate questi alle tre specie di Haplo che avevo recuperato.
Dalla mia esperienza posso dirti che non ho avuto grossi problemi con gli Aulonocara, mentre con i frontosa ho fatto la cagata di metterli con dei Nyererei, i quali aggressivi come sono, hanno dominato la vasca fino a che il maschio adulto (tre meso più tardi) ha detto la sua................. :(
Al momento comunque con i Frontosa convivono tranquillamente il Trio di Degeni, mentre degli aulonocara Ellettric Blue convivono con i CH44.

Quindi (pur alimentando le ire dei puristi) secondo me come accoppiata Malawi e Vittoria può andare bene.

Ovviamente a tuo buon cuore, nel senso che conosci bene le tue vasche e quindi cerca di collocare i Rockkribensis o qualunque specie andrai a recuperare con gli inquilini più idonei.

Magari apri un post così almeno sentiamo anche gli altri e maari escono fuori nuove idee.

Per Paolo, mi piacerebbe fare un monospecie di Rock kribensis, ma essendo questi tra i pochissimi che certamente non si ibridabili con gli Haplo, sicuramente cercherò sempre l'accoppiata, (8 acquari mi sembrano più che sufficienti per scatenare le ire della Moglie, ed il nono, temo mi costrerebbe un 4 gatto!!!! ) :D

Al momento secondo me la migliore accoppaita dei Rock kribensis è con i Degeni, perchè occupano spazzi differenti: i Rock le rocce e i Degeni tutta la vasca, ma sopratutto nessuno considera l'altro come un potenziale concorrente.

Ripeto comunque...... chi ha esperienze lo dica così da darmi una mano :-)

Mraiconi
13-06-2011, 11:17
Grazie della risposta, ma diciamo che la mia domanda era puramente speculativa, io in genere preferirei tenere separati gli abitanti dei due laghi.
Ho posto questa questione perché penso che per tanti possa essere un modo di accostarsi a questo mondo Vittoria, cominciando magari con una "commistione" che potrebbe rappresentare in qualche caso una soluzione più facile che non una vasca dedicata.

Mraiconi
13-06-2011, 11:17
Grazie della risposta, ma diciamo che la mia domanda era puramente speculativa, io in genere preferirei tenere separati gli abitanti dei due laghi.
Ho posto questa questione perché penso che per tanti possa essere un modo di accostarsi a questo mondo Vittoria, cominciando magari con una "commistione" che potrebbe rappresentare in qualche caso una soluzione più facile che non una vasca dedicata.

Mraiconi
13-06-2011, 11:50
ERRATA CORRIGE:
Apporto altra correzione a quanto ho detto in precedenza per non creare confusione ......questi paralabido come anche altri vittoriani hanno una dieta da insettivori (così come tu stesso precisi in alcuni topic precedenti) e quindi non è vero che somiglia agli mbuna come avevo erroneamente detto (sì, in effetti ci sono anche mbuna insettivori ma non sono la regola). Forse sono caratterialmente simili agli mbuna e soprattutto l'habitat nel caso dei rocckibensis è lo stesso degli mbuna, ma la dieta è sicuramente diversa.

Mraiconi
13-06-2011, 11:50
ERRATA CORRIGE:
Apporto altra correzione a quanto ho detto in precedenza per non creare confusione ......questi paralabido come anche altri vittoriani hanno una dieta da insettivori (così come tu stesso precisi in alcuni topic precedenti) e quindi non è vero che somiglia agli mbuna come avevo erroneamente detto (sì, in effetti ci sono anche mbuna insettivori ma non sono la regola). Forse sono caratterialmente simili agli mbuna e soprattutto l'habitat nel caso dei rocckibensis è lo stesso degli mbuna, ma la dieta è sicuramente diversa.

Victoria Lake
13-06-2011, 16:40
Be quando mi riferivo al fatto che sai quali sono i pesci che hai in vasca, mi riferivo propio a questo: Alimentazione, carattere, ma sopratutto spazio e layout.
Magari sbaglio, ma io se dovessi fare una vasca mista Malawi Rockkribensis, certamente non li metterei con gli mbuna, non solo per l'alimentazione, ma sopratutto per via del fatto che occuperebbero gli stessi spazzi, con probabile lotte territoriali.

Io (ripeto sicuramente sbaglio) ho sempre puntato sulla convinzione che se i Rockkribensis occupano le roccie, non li abbinerei mai a dei Neocromis rocciofili anche loro, ma piuttosto mi adopererei per creare un ambiente misto:

Rocciate più alte che ampie (sperando magari che siano propensi ad occupare territori verticali) quindi offrendo molto spazio per il nuoto e tanta sabbia così, da abbinare i rocciofili rockkribensinsi con dei haplocromis magari non troppo aggressivi, che so dei red green piuttosto che dei Astotilapia latifasciata o come dicevo dei degeni.

Victoria Lake
13-06-2011, 16:40
Be quando mi riferivo al fatto che sai quali sono i pesci che hai in vasca, mi riferivo propio a questo: Alimentazione, carattere, ma sopratutto spazio e layout.
Magari sbaglio, ma io se dovessi fare una vasca mista Malawi Rockkribensis, certamente non li metterei con gli mbuna, non solo per l'alimentazione, ma sopratutto per via del fatto che occuperebbero gli stessi spazzi, con probabile lotte territoriali.

Io (ripeto sicuramente sbaglio) ho sempre puntato sulla convinzione che se i Rockkribensis occupano le roccie, non li abbinerei mai a dei Neocromis rocciofili anche loro, ma piuttosto mi adopererei per creare un ambiente misto:

Rocciate più alte che ampie (sperando magari che siano propensi ad occupare territori verticali) quindi offrendo molto spazio per il nuoto e tanta sabbia così, da abbinare i rocciofili rockkribensinsi con dei haplocromis magari non troppo aggressivi, che so dei red green piuttosto che dei Astotilapia latifasciata o come dicevo dei degeni.

Mraiconi
13-06-2011, 16:55
Victoria Lake ha scritto:

....Magari sbaglio, ma io se dovessi fare una vasca mista Malawi Rockkribensis, certamente non li metterei con gli mbuna, non solo per l'alimentazione, ma sopratutto per via del fatto che occuperebbero gli stessi spazzi, con probabile lotte territoriali.
...
Io (ripeto sicuramente sbaglio) ho sempre puntato sulla convinzione che se i Rockkribensis occupano le roccie, non li abbinerei mai a dei Neocromis rocciofili anche loro, ma piuttosto mi adopererei per creare un ambiente misto:
....


Si giusto ma seguendo questa logica allora non dovrei mettere mai due specie mbuna insieme perché occuperebbero gli stessi spazi....ma di solito si fà il contrario, almeno per il malawi, cercando di dare abbastanza territorio e rocce per ogni specie.
Sicuramente però se dovessi mettere su una vasca per i vittoriani seguirei comunque i tuoi consigli perché hai sicuramente più esperienze dirette proprio in questo settore.
Non è detto che quello che vale per un lago valga per l'altro.

Mraiconi
13-06-2011, 16:55
Victoria Lake ha scritto:

....Magari sbaglio, ma io se dovessi fare una vasca mista Malawi Rockkribensis, certamente non li metterei con gli mbuna, non solo per l'alimentazione, ma sopratutto per via del fatto che occuperebbero gli stessi spazzi, con probabile lotte territoriali.
...
Io (ripeto sicuramente sbaglio) ho sempre puntato sulla convinzione che se i Rockkribensis occupano le roccie, non li abbinerei mai a dei Neocromis rocciofili anche loro, ma piuttosto mi adopererei per creare un ambiente misto:
....


Si giusto ma seguendo questa logica allora non dovrei mettere mai due specie mbuna insieme perché occuperebbero gli stessi spazi....ma di solito si fà il contrario, almeno per il malawi, cercando di dare abbastanza territorio e rocce per ogni specie.
Sicuramente però se dovessi mettere su una vasca per i vittoriani seguirei comunque i tuoi consigli perché hai sicuramente più esperienze dirette proprio in questo settore.
Non è detto che quello che vale per un lago valga per l'altro.

Victoria Lake
13-06-2011, 17:30
Guarda, non sò che dirti, io ho sempre seguito quelsta logica: non mettere mai due pesci che occupano lo stesso territorio nello stesso acquario, salvo che tu abbia una vasca veramente enorme.

Ammetto che con il Malawi, questa teoria fa parecchio acqua... ma con il Vittoria è abbastanza azzeccata.

Io sono certo che questo comportamento "diverso" dei ciclidi del Vittoria rispetto ad altri ciclidi africani di altre zone sia dovuto principalmente alla presenza della Perca del Nilo.
Mi spego meglio:

Quando fu introdotta la perca, questa: prima colonizzato le zone profonde del lago, una volta sterminato tutto (dopo 20 anni) ha iniziato a cercare cibo allargandosi a macchia d'olio verso le coste, fino a raggiungere la costa e quindi le varie rocciate.

Durante questo processo durato 40 anni, quasi tutti i pesci che vivevano al largo, o nelle zone di lago sabbiose, quindi senza ripari, sono state sterminate.
Alcune specie però (e non so quali, ma mi documenterò) hanno trovato rifugio tra le roccie "convertendosi" in rocciofili. ( Sottolineo le "virgolette" onde evitare chissà quale insulto)

E' ragionevole supporre che questi animali in così poco tempo non possano avere cambiato radicalmente le loro abitudini, ragion per cui il loro comportamento non sarà mai ne quello di mbuna, ne quello di un Utaka.

[u]Ragione per cui, i ciclidi del Vittoria, sono una Meraviglia tutta da scoprire!!!!!</u>

Ma se la prima, ossia la diffusione della perca nel nilo è storia documentata, la teoria comportamentale, e una mia deduzione avvallata da qualchè articolo trovato in giro per il web.

Victoria Lake
13-06-2011, 17:30
Guarda, non sò che dirti, io ho sempre seguito quelsta logica: non mettere mai due pesci che occupano lo stesso territorio nello stesso acquario, salvo che tu abbia una vasca veramente enorme.

Ammetto che con il Malawi, questa teoria fa parecchio acqua... ma con il Vittoria è abbastanza azzeccata.

Io sono certo che questo comportamento "diverso" dei ciclidi del Vittoria rispetto ad altri ciclidi africani di altre zone sia dovuto principalmente alla presenza della Perca del Nilo.
Mi spego meglio:

Quando fu introdotta la perca, questa: prima colonizzato le zone profonde del lago, una volta sterminato tutto (dopo 20 anni) ha iniziato a cercare cibo allargandosi a macchia d'olio verso le coste, fino a raggiungere la costa e quindi le varie rocciate.

Durante questo processo durato 40 anni, quasi tutti i pesci che vivevano al largo, o nelle zone di lago sabbiose, quindi senza ripari, sono state sterminate.
Alcune specie però (e non so quali, ma mi documenterò) hanno trovato rifugio tra le roccie "convertendosi" in rocciofili. ( Sottolineo le "virgolette" onde evitare chissà quale insulto)

E' ragionevole supporre che questi animali in così poco tempo non possano avere cambiato radicalmente le loro abitudini, ragion per cui il loro comportamento non sarà mai ne quello di mbuna, ne quello di un Utaka.

[u]Ragione per cui, i ciclidi del Vittoria, sono una Meraviglia tutta da scoprire!!!!!</u>

Ma se la prima, ossia la diffusione della perca nel nilo è storia documentata, la teoria comportamentale, e una mia deduzione avvallata da qualchè articolo trovato in giro per il web.

pike_cichlids
13-06-2011, 18:40
Mraiconi ha scritto:

Non è detto che quello che vale per un lago valga per l'altro.


A grandi linee si. I comportamenti dei ciclidi che vivono in habitat uguali nei tre laghi e' abbastanza simile. il problema e' che qui non si tratta di un ciclide delle rocce (il rock nel nome inganna molto) ma di un ciclide che vive sulla sabbia compatta o melma dura per cui se vuoi fare una similitudine con il malawi devi paragonarlo ad un'aulonocara e non agli mbuna. E qui puoi vedere che la sua aggressivita' e' molto limitata rispetta agli haplochromini che vivono fra i sassi, tanto che non risulta un problema tenere piu' maschi in acquario. C'e' da considerare che il lago vittoria e' molto diverso dai laghi malawi e tanganica e non essendo un lago della rift valley non ha poi tutti questi sassi ma le aree sassose sono veramente poche e spesso concentrate in alcune zone con grandi massi di granito. Puoi immaginarti un documentario con i famosi parchi della tanzania con zebre e leoni dove ogni tanto emergono queste isole di granito fra le distese di erba. Ecco, essendo un lago alluvionale il lago vittoria e' praticamente acqua che ha riempito queste distese. Niente a che vedere con le faglie profonde della rift valley che hanno creato i laghi che si trovano in depressioni piu' basse di 600/700 metri rispetto alle distese di erba (altopiani). Poi il rock k. risulta un ciclide ancora comune ed ha un'alimentazione a base di insetti, lumache e diatomee che puo' variare un po' in base a dove e' situata la popolazione ma non ha bisogno di difendere un territorio alimentare come fanno i ciclidi che mangiano sui sassi.

Ciao Enrico

pike_cichlids
13-06-2011, 18:40
Mraiconi ha scritto:

Non è detto che quello che vale per un lago valga per l'altro.


A grandi linee si. I comportamenti dei ciclidi che vivono in habitat uguali nei tre laghi e' abbastanza simile. il problema e' che qui non si tratta di un ciclide delle rocce (il rock nel nome inganna molto) ma di un ciclide che vive sulla sabbia compatta o melma dura per cui se vuoi fare una similitudine con il malawi devi paragonarlo ad un'aulonocara e non agli mbuna. E qui puoi vedere che la sua aggressivita' e' molto limitata rispetta agli haplochromini che vivono fra i sassi, tanto che non risulta un problema tenere piu' maschi in acquario. C'e' da considerare che il lago vittoria e' molto diverso dai laghi malawi e tanganica e non essendo un lago della rift valley non ha poi tutti questi sassi ma le aree sassose sono veramente poche e spesso concentrate in alcune zone con grandi massi di granito. Puoi immaginarti un documentario con i famosi parchi della tanzania con zebre e leoni dove ogni tanto emergono queste isole di granito fra le distese di erba. Ecco, essendo un lago alluvionale il lago vittoria e' praticamente acqua che ha riempito queste distese. Niente a che vedere con le faglie profonde della rift valley che hanno creato i laghi che si trovano in depressioni piu' basse di 600/700 metri rispetto alle distese di erba (altopiani). Poi il rock k. risulta un ciclide ancora comune ed ha un'alimentazione a base di insetti, lumache e diatomee che puo' variare un po' in base a dove e' situata la popolazione ma non ha bisogno di difendere un territorio alimentare come fanno i ciclidi che mangiano sui sassi.

Ciao Enrico

Mraiconi
13-06-2011, 18:42
La mia non era una contestazione era solo un chiedere chiarimenti per capire meglio e vedo che di cose ne sapete e sono contento che vengano fuori per il piacere di tutti noi.
Grazie.

P.s.: in realtà ho sempre un 110 cm (Cayman 110) che medito di riattivare e.....prima o poi mi sa che il passo lo farò e tra le possibilità ci può stare un vittoria mono o bi-specifico (vedremo poi: nel caso decideremo insieme).

Mraiconi
13-06-2011, 18:42
La mia non era una contestazione era solo un chiedere chiarimenti per capire meglio e vedo che di cose ne sapete e sono contento che vengano fuori per il piacere di tutti noi.
Grazie.

P.s.: in realtà ho sempre un 110 cm (Cayman 110) che medito di riattivare e.....prima o poi mi sa che il passo lo farò e tra le possibilità ci può stare un vittoria mono o bi-specifico (vedremo poi: nel caso decideremo insieme).

Victoria Lake
13-06-2011, 19:10
pike_cichlids ha scritto:
il problema e' che qui non si tratta di un ciclide delle rocce (il rock nel nome inganna molto) ma di un ciclide che vive sulla sabbia compatta o melma dura per cui se vuoi fare una similitudine con il malawi devi paragonarlo ad un'aulonocara e non agli mbuna.

Quindi tu i dici che il Rock Kribensis è un ciclide della sabbia?
Eppure, i miei vivono esattamente come da descrizione, quindi sempre a ridosso delle roccie, dormono nelle cavità, ed il maschio dominante allontana il sottomesso dalla rocciata, mentre la femmina vive in simbiosi con la rocciata.....
Tra l'altro ovunque ho sempre letto del rockkribensis come un ciclide delle roccie, da cui il nome....

Un comportamento ben differente dai Nyererei o dai CH44 piuttosto che dai Latifasciata ecc.... ciclidi che scorazano tutto il tempo, e usano le rocce solo per scappare.

Un esempio abbastanza evidente e dato dalla cattura:
Settimana scorsa dovevo catturare la femmina di Nyererei inquanto con le uova in bocca, non ho fatto altro che attendere la notte, e presentarmi con un retino.... dormiva praticamente sul fondo.

Mentre ciclidi quali i Rock kribensis e i Neocromis, di notte scompaiono completamente, e quando li vuoi catturare, non ti remane altro da fare che smontare l'acquario....

Sarebbe interessante se tu raccontassi un pò di più su questi pesci, poiche a quanto pare hai informazioni diverse, che magari potrebbero completare quella che è la conoscenza comune sui Rock kribensis.

che ne dici?

ps.. Massimo, io sono uno che contesta sempre spesso solo per il gusto di farlo:D:D:D
.... quindi anche se la tua fosse stata una contestazione... be avresti avuto tutta la mia stima!!!!:D

Victoria Lake
13-06-2011, 19:10
pike_cichlids ha scritto:
il problema e' che qui non si tratta di un ciclide delle rocce (il rock nel nome inganna molto) ma di un ciclide che vive sulla sabbia compatta o melma dura per cui se vuoi fare una similitudine con il malawi devi paragonarlo ad un'aulonocara e non agli mbuna.

Quindi tu i dici che il Rock Kribensis è un ciclide della sabbia?
Eppure, i miei vivono esattamente come da descrizione, quindi sempre a ridosso delle roccie, dormono nelle cavità, ed il maschio dominante allontana il sottomesso dalla rocciata, mentre la femmina vive in simbiosi con la rocciata.....
Tra l'altro ovunque ho sempre letto del rockkribensis come un ciclide delle roccie, da cui il nome....

Un comportamento ben differente dai Nyererei o dai CH44 piuttosto che dai Latifasciata ecc.... ciclidi che scorazano tutto il tempo, e usano le rocce solo per scappare.

Un esempio abbastanza evidente e dato dalla cattura:
Settimana scorsa dovevo catturare la femmina di Nyererei inquanto con le uova in bocca, non ho fatto altro che attendere la notte, e presentarmi con un retino.... dormiva praticamente sul fondo.

Mentre ciclidi quali i Rock kribensis e i Neocromis, di notte scompaiono completamente, e quando li vuoi catturare, non ti remane altro da fare che smontare l'acquario....

Sarebbe interessante se tu raccontassi un pò di più su questi pesci, poiche a quanto pare hai informazioni diverse, che magari potrebbero completare quella che è la conoscenza comune sui Rock kribensis.

che ne dici?

ps.. Massimo, io sono uno che contesta sempre spesso solo per il gusto di farlo:D:D:D
.... quindi anche se la tua fosse stata una contestazione... be avresti avuto tutta la mia stima!!!!:D

Wisemen
13-06-2011, 23:34
belli i rock kribensis...Mi son sempre piaciuti ed è da tanto che vorrei iniziare un'esperienza ma mi manca sempre la vasca per tenerli. nonostante la bassa aggressività e le ridotte dimensioni temo che non si possa scostarsi dal solito 100 cm...o no??

Wisemen
13-06-2011, 23:34
belli i rock kribensis...Mi son sempre piaciuti ed è da tanto che vorrei iniziare un'esperienza ma mi manca sempre la vasca per tenerli. nonostante la bassa aggressività e le ridotte dimensioni temo che non si possa scostarsi dal solito 100 cm...o no??

pike_cichlids
14-06-2011, 08:58
Victoria Lake ha scritto:

Quindi tu i dici che il Rock Kribensis è un ciclide della sabbia?


Da non intendere sabbia come potresti vedere un malawi o un tanganica con nidi vari e castelli. Vive su strati duri di sabbia o melma compattata.

Ciao Enrico

Victoria Lake
14-06-2011, 09:01
Ciao Riccardo!!!
menomale che questa volta non mi hai chiamato Victoria!!! :D:D

Io li tengo in un acquario da 240 litri, quindi 100x50x50, ma secondo me un 20 di cm in più come lunghezza non guasterebbero... anche perche come da premessa non si sono ne riprodotti ne tantimeno il dominante ha mai espresso la massima colorazione, cosa che mi fa pensare ad un qualche errore nell'ambientazione. :(:(

... ma ....

nessuno ha mai avuto i Rock kribensis ed è ingrado di darmi qualche dritta????

pike_cichlids
14-06-2011, 12:56
Victoria Lake ha scritto:

nessuno ha mai avuto i Rock kribensis ed è ingrado di darmi qualche dritta????


I miei (mwanza come i tuoi) riproducevano tranquillamente ma bisogna considerare che questo poi in fondo e' un ibrido fra 2 popolazioni diverse e qualche problemino ce lo potrebbe anche avere. Difficile che il maschio riproduca se non ha la piena colorazione. Sulle femmine sei sicuro? Possono essere maschi e rimanere camuffati per tutta la vita.
Comunque stiamo parlando di Haplochromis sauvagei che ha molte colorazioni, per esempio in uganda e' prevalentemente blu.

Ciao Enrico

Victoria Lake
14-06-2011, 13:44
Sono certo di avere 2 maschi ed una femmina. (purtroppo)
Anche se la femmina non è molto bella, secondo me potrebbe essere vecchiotta!! ( e questa potrebbe essere una spiegazione al poco interesse del maschio)

Dici che i Rockkribensis mwanza sono l'incrocio tra due specie, quali?
Io conosco solo i mwanza ed i Ugandan Blue Rock Krib, quale altra specie esiste?

dai non tenerci sulle spine centellinando le informazioni :D

Raccontaci un pò di cose....... :D

pike_cichlids
15-06-2011, 07:29
Victoria Lake ha scritto:

Dici che i Rockkribensis mwanza sono l'incrocio tra due specie, quali?
Io conosco solo i mwanza ed i Ugandan Blue Rock Krib, quale altra specie esiste?
dai non tenerci sulle spine centellinando le informazioni :D


Non so che dire se non fai domande, su questo pesce ci sarebbe da scrivere un libro. :D:D:D
Non intendevo ibridi di specie ma di popolazione. Se non ricordo male sono ibridi fra python e anchor provenienti dall'universita' di leiden e sono i nipoti di quelli che sono stati usati per i famosi studi su vista e colori nei ciclidi. Le popolazioni dell'uganda (io ho visto solo quelle del golfo di napoleone) sono bluastre, poi ci sono grigi o verdi oppure rosse nel golfo di mwanza in tanzania.

Ciao Enrico

Victoria Lake
15-06-2011, 16:24
Be se è solo una questione di fare domande: :)

potresti iniziare con dirci quali e quante specie di rock kribensis esistono o sono esistite in natura, magari raccontandoci in che si differenziano sia dal punto di vista cromatico che comportamentale.

Magari potresti dirci quale sono le sue abitudini in natura così da aiutarmi a creare un ambiente più adatto.

Se poi sai dirmi di qualcuno che li ha e magari li ha anche da dare via... :D

pike_cichlids
16-06-2011, 07:54
Victoria Lake ha scritto:

potresti iniziare con dirci quali e quante specie di rock kribensis esistono o sono esistite in natura


Non ne ho idea. Io ho visto solo quelle blu delle isole ssese e delle acque davanti a entebbe e jinjia. Ma esistono popolazioni anche in kenia e tanzania. Basta che vai dove vedi dei massi di granito e nei dintorni li trovi. Non sono cosi' comuni come l'alluaudi ma non restano nemmeno rarissimi.

Ciao Enrico

Victoria Lake
25-09-2011, 18:38
Con il puro spirito di condividere foto oscene, vi mostro l'attuale stato di crescita del mio gruppo di Rockkribensis, che nel frattempo si è arricchito con 3 esemplari femmina, portando quindi l'attuale popolazione a 2 maschi e 4 femmine.

Il maschio Dominante
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011925181348_P1130856.JPG
170,17KB

Il maschio sottomesso
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011925181446_P1130857.JPG
162,52KB

Le femmine
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011925181521_P1130858.JPG
165,78KB

Altra femmina
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/201192518160_P1130859.JPG
172,05KB

Altra immagine del maschio dominante (che si gonfia per scacciare il rivale)
http://www.ciclidi.net/public/data/Victoria Lake/2011925181650_P1130878.JPG
159,08KB

L'intera popolazione è stata spostata in un acquario monospecie da 250 litri, arredato con ghiaia bianca di media dimensione (forse non propio idonea, ma non si sono mai dimostrati grandi scavatori, nemmeno quando avevano 10 cm di sabbia fine a disposizione).
Una rocciata lungo i 3/4 della vasca, appoggiata alla parete posteriore
( E qui sicuramente la mancanza di sfondo comporta qualche problema ad animali abituati a rintanarsi tra le rocce, ma mi dimentico sempre di prendere sto benedetto sfondo!!!!!![}:)][}:)])

Come vegestazione ho messo 3 anubias ancorate alle roccie di cui una in pessime condizioni, e due altre piante di cui non ricordo il nome radicare nella ghiaia.
Non penso siano indispensabili le piante, con questo genere di ciclidi, ma ho notato che i pesci le sfruttano come rifugio, l'aqua e sempre ben ossigenata (tanto è vere che questa estate non ho avuto i soliti problemi di scarsa ossigenazione dovuti al caldo) e poi secondo me con le piante ne giova anche la qualità dell'acqua, oltre che l'estetica: e quando si ha 8 acquari ed una moglie che non aprezza questa passione, l'estetica della vasca assume una GRANDE importanza!!!!:D:D:D

Concludo con una considerazione sull'allevamento in monospecie, dato che in questa o in un'altra discussione se ne era parlato:

I ciclidi da quando vivono in un monospecie, sembrano molto più tranquilli, le femmine sono sempre in giro (mentre prima vivevano tra le roccie), ed il dominante non tartassa più il subdominante.
E anche vero che il cambio vasca (quindi il monospecie) è avvenuto in concomitanza con l'arrivo delle 3 femmine.

Chrisalento
29-09-2011, 00:20
Molto belli.
Sei riuscito ad avere delle riproduzioni Alex?
Lo sfondo nero è imperativo :D

Victoria Lake
29-09-2011, 17:16
Chrisalento ha scritto:

Molto belli.
Sei riuscito ad avere delle riproduzioni Alex?
Lo sfondo nero è imperativo :D



Per lo sfondo, che ti devo dire, sarà la quarta volta che me lo dici, ed io la quarta volta che ti dico che devo andare a prenderlo.... ma sono talmente smemorato che i miei neuroni fanno persino fatica a riconoscersi tra di loro!!!

Per le riproduzioni, niente!!!
Adesso che sono in un monospecie, il maschio sembra essere più interessato alle femmine, ma da qui a dire che le corteggia ne passa ancora parecchio!!

Mako82
28-02-2012, 12:00
Buongiorno Victoria Lake vorrei sapere come mantieni i rock kribensis ne ho appena acquistati una bella coppia giovane.

Victoria Lake
28-02-2012, 14:02
Innanzitutto bell'acquisto!!!

Io al momento ho 2 M e 4 F che vivono con 3M e 2F di Neochromis, in una vasca da 110x70x50h.
Essendo i Rockkribensis, o come da nuova classificazione Haplochromis sauvagei, ciclidi che vivono a ridosso delle roccie, ho ricreato un ambiente roccioso, una rocciata alta lungo la parete posteriore e laterale, e tutto il resto libero per il nuoto. Inoltre ho messo sul fondo "nell'area libera" qualche pietra tanto per creare ulteriori rifugi.
Il layout si presta molto anche per i neochromis che vivono e colonizzano le rocciate verticali.

A livello comportamentale, il maschio dominante stressa moltissimo il sottomesso, il quale deve perforza vivere lontano dalla roocciata del dominante, nel mio caso avendo optato per una vasca profonda, il problema non sussiste perche la rocciata e lunga 110 cm + 70cm piu altro 30cm sul lato opposto quindi i due maschi convivono quasi tranquillamente.
Il dominante, domina e d il sottomesso rimane qusi sempre all'interno del suo rifugio o comunque i prossimita di questo.
Mentre quando convivevano in una vasca piu stretta, quindi disponendo una rocciata più contenuta, la conviveza per il sottomesso era abbastanza dura, di fatti il dominante pattugliava costantemente la sua rocciata con l'intento di tenere lontano il sottomesso, il quale riusciva a ripararsi tra le roccie, solo di notte.

Mako82
28-02-2012, 21:31
Grazie Alex, ho visto le tue foto sono bellissimi. Dove posso trovare qualche scheda su questi bei pesci? Inoltre ora si chiamano sauvagei?

Victoria Lake
29-02-2012, 11:30
guarda sull'enciclopedia AIC, sono classificati come paralabidochromis
http://www.ciclidi.info/EnciclopediaCiclidi.aspx?VITTORIA